Jan 262012
 

Pieter Zandvliet: very bad guy from Holland!

di Claudio Parentela

Captain Pieter, ti prego, raccontaci un po’ di te: sei un cartoonist, un musicista, un pittore, un genio, un ratto, un coccodrillo, un serial killer o cosa?
Sono un artista. Disegno figure primitive, una via di mezzo tra i graffiti e i comix. Sì, faccio anche fumetti, ma non sono un cartoonist. Nei miei sogni uccido la gente in modo orribile. E stranamente uccido sempre i miei amici. E’ una domanda difficile, perché credo che la gente debba vedere il mio lavoro prima che possa giudicarmi anche personalmente. Il mio più forte bisogno è di creare qualcosa. Come Dio. Ti risulta familiare la cosa?

Che genere di materiali usi per disegnare?
Inchiostro, pennarelli e colori acrilici con un mix di tutti i tipi di materiali per dipingere su tela e sui muri.

E i famosissimi e straordinari Krimpo’s? Che significa questo strano termine? Cos’è, una tartaruga, una nuova macchina, una squisita torta?
Krimpo’s è una parola fantastica, è stata coniata nell’estate del 1997, quando io e l’altro Krimpo’s Itam stavamo andando in bicicletta da Voledam ad Hoorn: c’era una forte grandinata e faceva molto freddo. Indossavamo solo dei pantaloncini e in un attimo eravamo inzuppati fradici. Naturalmente, e di conseguenza questa situazione di ”congelamento” ci aveva congelato e ”ristretto” i nostri ”pisellini”, e ”restringersi” si dice ”krimpen”in tedesco. Ci siamo dati così il nome: ”Krimpo’s”.

Dopo ho iniziato a scrivere le mie poesie e Itam a suonare la chitarra. Così abbiamo registrato delle tapes come Weepy e Remake. Dopo queste, ne abbiamo registrato un’altra, Bad’s off, per la label Orange Sock, si trattava soprattutto di musica digitale. Abbiamo ricevuto buone recensioni, e siamo stati paragonati ai Coil, Test Department e ai Residents. Ci siamo così interessati al Noise, si può sentire dalle tapes Old and new eFuneral Carnaval. Pieter W. De Kroon, che ha la sua label Buiten Westen qui a Schiedam, ha remixato questi 2 brani in 2 cd. Claudio tu conosci bene il suo sito. Dopo ancora siamo usciti con la nostre autoproduzioni… conA-Sex, il nostro migliore cd noise. Abbiamo così avuto delle super-recensioni su Gonzo Circus, una rivista musicale belga. Poi c’è stato un periodo di silenzio per i Krimpo’s. Perchè Itam ha fatto 2 cd con gli Smartlaps, credo che siano i Residents olandesi. Ha fatto un tour in Germania e in Olanda. Per informazioni sul loro cd questa è la loro e-mail: tellab@xs4all.com.

Io invece ero impegnato a fare un film al computer sulle cianfrusaglie del calcio, poi ancora ho fatto un cd con Oraal, un progetto di poesia. Ho fatto anche un cd con gli Hitmakers. E qualche progetto con gli Astma boys. Nel frattempo la label Buiten Westen produceva il cd Collectief Spriet, si può trovare in mp3. Poi i Krimpo’s producevano un doppio cd… Oorlogs Duiven Broeden Niet (In guerra i piccioni non covano le uova). Al momento i Krimpo’s stanno lavorando a un nuovo doppio cd, puoi saperne di più sul nostro sito web:www.geocities.com/paris/gallery/1134.
Dimenticavo di citare la compilation su cd De Geilste Krimpo Hits, prodotto da Marcus Van Elburg/Hondenkoekjesfabriek.

Leggi comics e quali?
Sì, li leggo, ma in Olanda i fumetti autoprodotti sono pochi. Avevo un negozio specializzato in fumetti autoprodotti, ma era troppo ”delicato” per gli olandesi. Lavoravamo insieme alla galleria Lambiek di Amsterdam. C’erano persone da tutto il mondo che ci mandavano comics. Scrivevo le recensioni di questi comics.

In questo momento la Galerie Slaphanger ha chiuso dopo 7 anni. Al momento per me è difficile trovare comics autoprodotti, ed è un guaio, perché ho un bisogno urgente di leggerne.

 

Title: Interview Komix Fumetti (Italian magazine) 2002 | Artist: Pieter Zandvliet | Category: Media about Pieter
Me Pieter the Badskin Indian on sunday morning, 2002

Quali sono le tue influenze artistiche?
Il mio cervello sotto l’influsso dei mie occhi, e del mio c….!

La musica dei Krimpo’s è influenzata dai comics underground?
Sì, ho fatto un brutto fumetto: I meravigliosi Krimpo’s, e Marc Van Elburg, sempre lui, ha sentito il bisogno impellente di metterlo in giro . Itam e io siamo dei veri amanti dei comics e sì, naturalmente ne siamo influenzati eccome…

Conosci la scena italiana dei comics e quali sono i tuoi cartoonist italiani preferiti?
Naturalmente Claudio Parentela, Liberatore (uno dei miei preferiti), Matteo e i ragazzi che stanno dietro ai Bad Trip Comix, e un sacco di comics erotici italiani. Credo che l’Italia produca un sacco di comics eccellenti.

Credi agli alieni e alla seconda venuta della grande bestia 666… e al potere dei comics di salvare tutti i ratti del mondo?
Scusami! I Krimpo’s sono alieni… Guarda il nostro sito e salvati. E cos’è questa storia della Grande Bestia 999? Io sono già fuori… I cartoonists devono promuovere se stessi, non solo i loro fumetti, ma devono stampare i loro fumetti e farne posters da incollare sui muri. Così tutti possono vedere che i comics sono vivi e vegeti.

 

Cosa ti piace di più: la pizza, gli spaghetti, le ragazze italiane, il vino rosso italiano o i miei fumetti?
Oh, naturalmente… dell’Italia i tuoi fumetti sono la cosa che mi piace di più. Ma anche la pizza, e tu potresti svegliarmi in piena notte per un piatto di spaghetti servitomi da una bella ragazza italiana con del vino rosso e… con i tuoi comics… che sogno!

Collabori con altri artisti, cartoonists, pittori e musicisti del tuo paese?
Con Itam Van Teerseling, mio partner & l’altro Krimpo’s anche a progetti di pittura murale.

Con Marcus Van Elburg, mio compagno in performances, cds, films, e in tutte le cose che pensiamo e facciamo insieme.
Tommy De Roos, un maestro dj e compagno negli Astma Boys.
Gerrit Van Schuppen, co-fondatore del Nar-ismo: un nuovo tipo di movimento, un nuovo modo di parlare. Ha fatto anche una poesia ispirata ad un mio lavoro.
Saskia Van Herwijnen. Ho dipinto le sue sculture per un’esposizione.
Mar, graffitista pieno di idee. Abbiamo fatto 3 dipinti. E al momento sto realizzando un progetto con Holger Breek. Stiamo facendo un puzzle gigante.
Generalmente lavoro da solo.

Un messaggio per i lettori di Komix.it…
Fate sesso e divertitevi… ma non con mia moglie.

E dove possono scriverti i tuoi fan italiani? Ti prego, dacci la tua e-mail e qualche link…
Pieter Zandvliet
www.pieterzandvliet.com

Grazie & grazie & thanx mucho & very muchisssimo Captain Pieter!

Claudio Parentela

http://www.komix.it/index.php

 January 26, 2012  Posted by at 11:45 Media about Pieter  Add comments

  One Response to “Interview Komix Fumetti (Italian magazine) 2002”

  1. You needn’t exit of your private home and procuring in varies mortar
    stores fully. Shopping online isn’t solely save your time, but additionally
    could be very handy and pace. Of course, you can save a reasonably of
    money if you happen to select procuring online.
    Such as shopping Herve Leger clothing, most of women can not
    afford to buy, even one Herve Leger skirt.

 Leave a Reply

(required)

(required)